I tour di Roma con Dolce Vita Limousine sono indimenticabili, Roma è ricca di posti incredibili, uno dei più famosi è il Colosseo, noto anche come Anfiteatro Flavio è un anfiteatro ovale nel centro della città di Roma. Costruito in cemento e sabbia, è il più grande anfiteatro mai costruito ed è considerato una delle più grandi opere di architettura e ingegneria.

Si trova a est del Foro Romano. La costruzione iniziò sotto l’imperatore Vespasiano nel 72 d.C. e fu completata nell’80 d.C. sotto il suo successore ed erede Tito. Ulteriori modifiche furono apportate durante il regno di Domiziano questi tre imperatori sono noti come la dinastia dei Flavi, e l’anfiteatro fu chiamato in latino per la sua associazione con il loro cognome (Flavius).

Il forum

Un’impressionante, seppure piuttosto confusa, distesa di rovine, il Foro Romano era l’antico centro espositivo di Roma, un grandioso quartiere di templi, basiliche e vivaci spazi pubblici. Il sito, che in origine era un cimitero etrusco, fu sviluppato per la prima volta nel VII secolo a.C., crescendo nel tempo fino a diventare il centro sociale, politico e commerciale dell’impero romano. Le attrazioni principali includono l’Arco di Settimio Severo, la Curia e la Casa delle Vestali.

Come molti dei grandi sviluppi urbani di Roma, il Foro cadde in rovina dopo la caduta dell’Impero romano fino a quando non fu usato come pascolo. Nel Medioevo era noto come Campo Vaccino (“Campo di mucca”) e saccheggiato ampiamente per la sua pietra e marmo. L’area fu sistematicamente scavata nel XVIII e XIX secolo e gli scavi continuano ancora oggi.

Il Palatino

Inserito tra il Foro Romano e il Circo Massimo, il Palatino è una zona suggestiva di imponenti alberi di pino, maestose rovine e viste memorabili. Fu qui che Romolo presumibilmente fondò la città nel 753 a.C. e gli imperatori di Roma vivevano in un lusso sfacciato. Cerca lo stadio (stadio), le rovine della Domus Flavia (palazzo imperiale) e le vedute della tribuna sul Foro Romano dagli Orti Farnesiani.

Il mito romano sostiene che Romolo stabilì Roma sul Palatino dopo aver ucciso il suo gemello Remo in un impeto di rabbia. L’evidenza archeologica chiaramente non può dimostrarlo, ma ha datato l’abitazione umana qui all’VIII secolo a.C.

Il Pantheon

Un sorprendente tempio di 2000 anni, ora una chiesa, il Pantheon è il meglio conservato degli antichi monumenti di Roma e uno degli edifici più influenti nel mondo occidentale. Costruito da Adriano sul precedente tempio di Marcus Agrippa del 27 a.C., è rimasto in piedi intorno al 125 d.C., e sebbene l’esterno sgranato e marcato sembri della sua età, è comunque un’esperienza unica ed esaltante passare attraverso le sue vaste porte di bronzo e guardare il cupola di cemento non armato mai costruita.

Per secoli l’iscrizione sotto il frontone – ‘M: AGRIPPA.LFCOS.TERTIUM.FECIT’ o ‘Marcus Agrippa, figlio di Lucio, console per la terza volta ha costruito questo’ – ha portato gli studiosi a pensare che l’edificio attuale fosse Il tempio originale di Agrippa. Tuttavia, gli scavi del XIX secolo rivelarono le tracce di un tempio precedente e gli storici si resero conto che Adriano aveva semplicemente conservato l’iscrizione originale di Agrippa.

Scalinata della Trinità dei Monti

Una calamita per i visitatori dal 18 ° secolo, Piazza di Spagna (Scalinata della Trinità dei Monti) offre un perfetto luogo per osservare le persone.

Piazza di Spagna prende il nome dall’ambasciata spagnola presso la Santa Sede, sebbene la scala, progettata dall’italiano Francesco de Sanctis e costruita nel 1725 con un lascito francese, conduce alla chiesa francese della Trinità dei Monti. < / p>

Fontana di Trevi

La Fontana di Trevi, scena del tuffo di Anita Ekberg nella Dolce Vita, è un insieme barocco sgargiante di figure mitiche e cavalli selvaggi. Occupa l’intero lato del seicentesco Palazzo Poli. Un restauro sponsorizzato da Fendi è terminato nel 2015 e la fontana ora brilla più luminosa di quanto non sia stata per anni. La tradizione è quella di lanciare una moneta in acqua, assicurandoti così di tornare a Roma

RICHIESTA DI PREVENTIVO

Compila il form sottostante oppure contattaci tramite Telefono o Email